Affitto di poltrona, cabina o postazione per acconciatori, barbieri, parrucchieri, estetisti e tatuatori

Il 4 maggio 2017 è stato siglato l'accordo tra Governo, Regioni ed enti locali con il quale è stato deciso di adottare nuovi moduli, unificati e standardizzati, per presentare segnalazioni, comunicazioni e istanze nei settori dell'edilizia e delle attività commerciali.

Nel rispetto delle tempistiche stabilite dalla norma, a partire dal 30 giugno non sarà più possibile inviare istanze con la vecchia modulistica, comprese quelle che erano in fase di compilazione .

Descrizione dell'attività
Cos'è: 

Affitto di poltrona o cabina per acconciatori, barbieri, parrucchieri ed estetisti

Il titolare di un salone di acconciatura, di un centro estetico o di un’attività di tatuaggi e piercing può affittare a un altro imprenditore le attrezzature e parte dell’immobile dove svolge la sua attività professionale.

Per lavorare, l’affittuario deve pagare l’affitto e possedere i requisiti professionali richiesti dalla legge.

Esistono tre tipi di contratto a seconda del tipo di attività imprenditoriale svolta:

  • l’affitto di poltrona per gli acconciatori
  • l’affitto di cabina per gli estetisti
  • l’affitto di postazione per i tatuatori e chi inserisce piercing.

L’affitto di poltrona, cabina o postazione non ha ancora una sua normativa specifica, né nazionale né regionale, ma deve comunque rispettare i requisiti strutturali e igienico-sanitari previsti dalle norme e dai regolamenti vigenti.

Requisiti per l'esercizio dell'attività: 

Per svolgere l’attività è necessario presentare comunicazione per affitto di poltrona o cabina al SUAP.

Domande e comunicazioni
Documentazione necessaria alla presentazione dell'istanza.
Informazioni sull'istanza
Dove si presenta: 
Allo sportello telematico

.:: Copyright© GLOBO srl - C.F. e Partita IVA 02598580161 - All rights reserved ::.

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy  |  Credits